IMU, esempi di riduzione

Può interessare la provincia di Treviso la notizia che Todi, riduce i valori delle aree edificabili ai fini IMU per il 2017? Certamente, di seguito vengono riportati alcuni aspetti utili alle amministrazioni comunali trevigiane e ai relativi contribuenti proprietari di aree edificaibili.

Questa la notizia

http://www.mediotevereoggi.it/notizie/todi-ridotti-valori-delle-aree-edi...

Queste le osservazioni

I dati dell'osservatorio dell'Agenzia delle Entrate nonvanno utilizzati nelle valutazioni, lo afferma la stessa agenzia delle entrate appena prima di procedere alla consultazione delle quotazioni " le quotazioni OMI non possono intendersi sostitutive della stima puntuale, in quanto forniscono indicazioni di valore di larga massima. Solo la stima effettuata da un tecnico professionista può rappresentare e descrivere in maniera esaustiva e con piena efficacia l'immobile e motivare il valore da attribuirgli." Questo è un apsetto chiaro e facilmente riscontrabile che troppo spesso si fa finta di nonvedere

Il listino dei prezzi della Camera di Commercio non ha nessun riferimento mercantile, come tutti i listini che non rappresentano prezzi di mercato ma prezzi di offerta in vendita.

Da approfondire inoltre l'affermazione dell'assessore secondo cui in un mercato libero i valori "difficilmente possono comunque scendere sotto certi livelli": ma i prezzi non sono liberi? Diversamente cos'è che può limitarne l'andamento?

Questi sono alcuni degli aspetti che devono far rifelettere su come si sia pervenuti alla determinazione del valore deliberato (e non del valore di mercato) dell'area edificabile. Dubbi che vanno approfonditi e che possono essere contraollati dai contribuenti verificando dati e metodologie che tutte le amministrazioni trasparenti devono produrre a dimostrazion e chiarezza del proprio operato.

Confedilizia Treviso, attraverso i propri professionisti, può verificare la correttezza dei valori deliberati e del valore di mercato della singola area perchè:

se il valore di mercato è superiore al valore deliberato ci rimette l'amministrazione e ci guadagna il contribuente

se il valore di mercato è inferiore al valore deliberato ci guadagna l'amministrazione e ci rimette il contribuente

Perchè la legge prevede che la base imponibile sia rappresentata dal valore di mercato dell'area edificiabile, non dal valore deliberato, e Confedilizia Treviso è in grado di verificare il corretto rispetto della legge.

Ridurre il valore delle aree è quindi possibile e tutto il procedimento che lo produce va verficato